DOCUMENTO SU SANITA’ VENETA ED EMERGENZA CORONAVIRUS

Abbiamo ritenuto opportuno partecipare con una nostra posizione al dibattito che si è sviluppato sul Servizio Sanitario Nazionale e sulla sanità veneta a seguito della emergenza coronavirus.

AGGIORNAMENTO DISPENSA SU REDDITO DI CITTADINANZA PUBBLICATA SUL SITO IL 19 SETTEMBRE 2019

RASSEGNA STAMPA SU SANITA’ 2020

Raccolta articoli dal 26 marzo al 24 aprile

L’emergenza dovuta al COVID-19 ha provocato anche un serrato dibattito sulle condizioni della sanità pubblica e sulle prospettive per il futuro. Pensiamo cosa utile raccogliere alcuni degli interventi più significativi.

VERBALE ASSEMBLEA SOCI ASSOCIAZIONE VE.R.SO

VERBALE DELLA ASSEMBLEA DEI SOCI DELLA ASSOCIAZIONE VE.R.SO APS

31 GENNAIO 2020

Presenti: Boschiero Alfiero, Giraldo Silvana, Del Todesco Sandro, Favaretto Gerardo, Ramacciotti Fabrizio, Scardellato Ubaldo, Toniolo Franco, Lattanzi Marcello, Chiloiro Sergio, Mingati Aldo

Assenti giustificati: Furlan Anna, Biancon Edda, Petrolito Gabriele, Costa Marika

Viene presentato prima di tutto un resoconto/verifica della attività svolta nel 2019 dopo la costituzione della Associazione Ve.R.So Aps: si fa riferimento alle iniziative pubbliche sulla riforma delle Ipab e sulla Sanità Integrativa, alla collaborazione con l’università di Venezia sul tema del reddito di cittadinanza e al protocollo di collaborazione con la Funzione Pubblica Cgil del Veneto.

Per quanto riguarda il 2020 si richiama un aggiornamento sui progetti in cantiere da parte dei diversi gruppi di lavoro:

– il progetto sulla salute mentale nel Veneto e viene distribuita l’ultima bozza del gruppo di lavoro;

– il progetto di approfondimento sulla integrazione dei servizi socio-sanitari tra comuni e Ulss;

– il progetto sulla evoluzione del Servizio Sanitario Veneto nel periodo 2010/2020.

Si avvia un confronto sull’attuale elaborazione dei progetti, sul rapporto tra questi e sui tempi di presentazione. Intervengono Toniolo, Del Todesco, Giraldo, Favaretto, Ramacciotti, Scardellato, Mingati. Si concorda di considerare il terzo progetto come elaborazione generale e i primi due progetti come approfondimenti specifici che possono anche anticipare il progetto generale. Rispetto ai tempi si ritiene di realizzare almeno una iniziativa prima delle elezioni regionali ( indicativamente entro aprile 2020).

Si avvia anche un confronto su come socializzare e diffondere le elaborazioni della Associazione. A tale riguardo si ribadisce la disponibilità ad iniziative territoriali con forze sociali e istituzionali disponibili senza pregiudiziali nella collaborazione, la continuità del rapporto con l’Università sul Reddito di Cittadinanza, ma anche la ricerca di diffusione dei documenti in riviste specializzate sulle tematiche socio-sanitarie come S.O.S sanità, Quotidiano Sanità o in programmi di televisioni locali. Intervengono a questo riguardo Giraldo, Boschiero, Mingati, Chiloiro, Del Todesco, Toniolo.

Infine Scardellato fa il punto brevemente sulle questioni organizzative, relazionando sul bilancio 2019, sulle condizioni organizzative e amministrative per essere riconosciuti dalla Regione nell’albo regionale delle associazioni, sulla quota di rinnovo 2020 per adesione come socio alla Associazione. Si concorda di convocare, per rispettare i tempi stabiliti per le Associazioni, entro metà marzo una assemblea dei soci per tutti gli adempimenti organizzativi e amministrativi compreso il bilancio consuntivo 2019.

Durante i lavori si conferma la scelta di aderire alla Associazione Nazionale Aps ASSIS “SALUTE Diritto Fondamentale” e al coordinamento regionale per la Salute mentale Sa.Me.Ve. Come si decide di incontrare la Fp Cgil regionale per concretizzare i contenuti del Protocollo di collaborazione.

Venezia/Mestre 31 gennaio 2020

Il presidente Toniolo Franco Il vice-presidente e verbalizzante Chiloiro Sergio

SALUTE-DIRITTO FONDAMENTALE

Ci fa piacere come Ve.R.So segnalare la costituzione della Associazione nazionale “SALUTE-DIRITTO FONDAMENTALE” che si prefigge l’obiettivo di promuovere un’ampia e non occasionale mobilitazione per riaffermare il ruolo del Servizio sanitario nazionale e più in generale del Welfare quali fattori di benessere, occupazione e crescita. Tra i promotori Rosy Bindi, Nerina Dirindin, Maro Geddes, Giovanni Bissoni, Margherita Miotto.

Alleghiamo il programma del convegno previsto per il prossimo 30 Novembre a Firenze dove si approfondirà il tema dei Fondi Sanitari Integrativi.